Questo il procedimento:

  1. Mettere la cera a scaldare a bagnomaria fin quando è sciolta (ho usato un vasetto di vetro da yogurt)
  2. Preparare un cucchiaio con del miele
  3. Ungere la parte posteriore di una punta da trapano da 9mm con poco miele, in modo da farne un sottile strato, che faciliterà il distacco del cupolino
  4. Intingere nella cera fusa e sollevare più volte, fino a far accumulare uno spessore di cera adeguato
  5. Raffreddare intingendo in un bicchiere di acqua fredda
  6. Tagliare con un coltello all’altezza di 1 cm
  7. Far ruotare il cupolino che scivolerà via dalla punta e metterlo via

Al posto del miele si potrebbe usare una soluzione satura di acqua e zucchero; non serve rilavare i cupolini, anzi il manuale del CREA riporta una familiarizzazione più veloce da parte delle famiglie se questi rimangono.

E’ importante che la cera e l’eventuale miele siano esenti da residui di ogni tipo e puri dal punto di vista sanitario, visto che faranno da “culla” a una novella regina

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *